Feed RSS

La fine della storia

Inserito il

Pensare che domani sosterrò l’esame di  Didattica della matematica e che quindi questo potrebbe essere l’ultimo articolo del blog, mi ha messo un po’ di malinconia… ho iniziato a pensare che il blog non deve per forza finire con la fine della preparazione per l’esame. A settembre inizierò un nuovo ciclo, 10 piccoli alunni di prima elementare (mi piace chiamarla ancora così… trovo cacofonica e fredda la definizione prima primaria… sarà il mio lato conservatore) mi attendono per un’avventura lunga 5 anni e con la direttrice abbiamo già pensato di attuare fin dall’inizio il metodo Bortolato (sul quale sto anche realizzando il progetto di tesi), quindi potrei registrare il percorso utilizzando ancora il mio Blog, chissà che non sia d’ausilio a qualche atro insegnante… Preparare questi 3 esami di matematica, che inizialmente mi sembravano impossibili, mi ha aperto non solo il pensiero (e di conseguenza il cuore) ma anche un mondo di prospettive e possibilità nuove. A partire dall’idea di fare la tesi su un uomo che ho avuto il piacere di conoscere personalmente e ho trovato straordinario, Camillo Bortolato (perchè sono le persone dal cuore grande ao fare grandi cose), all’idea di attuare nuove programmi a scuola. E’ stato bello, gratificante e professionale spendere le competenze acquisite nell’ambito di lavoro e vedere che le colleghe si interessavano a quanto stavo spiegando ed erano disposte a mettersi in gioco per fare qualcosa di nuovo, di diverso e di più affine alle modalità di apprendimento dei bambini. Tirare le fila di questo percorso non è quindi facile, la valutazione più immediata che posso fare è che la strada non è finita, probabilmente per ora ho solo fatto quel pezzetto che mi serviva per prepararmi, per raccogliere i miei strumenti e partire nel mondo vero, quello della scuola, pronta per metterli in pratica.
Mi ricordo la prima volta che ho letto il programma d’esame… non avevo capito nulla, avevo pensato di escogitare qualsiasi mezzo per non dovermi mettere in gioco e in discussione, ma poi il destino è stato buono e ho incontrato Maria e Francesca che ringrazio infinitamente per avermi coinvolta e per avermi dato l’entusiasmo e la voglia di affrontare qualcosa di nuovo. E’ meraviglioso quando hai la possibilità di confrontarti con persone disposte a essere sincere, a fare bene il lavoro con generosità e senza tirarsi indietro difronte alle difficoltà…ora tutto il lavoro fatto mi sembra una passeggiata e ricorderò sempre, a discapito dei momenti di sconforto,  le risate e la soddisfazione di vedere le nostre pagine ultimate.
Sono grata in maniera speciale al prof. Lariccia che nonostante non sia tra i docenti più giovani, viaggia su una lunghezza d’onda diversa da qualsiasi altro approccio mi sia stato mai proposto. Termino questo esame con la certezza di essere diventata non solo un’insegnante più competente, ma una persona migliore, pronta a recepire con entusiasmo e non più con paura, ciò che diverge dal mio pensiero e decisa a scommettere sulle mie capacita, perchè… SE FACCIO CAPISCO!

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: